Se siete debuttanti, un apprendimento è necessario. Bisogna familiarizzarsi con questo nuovo mondo, imparare a utilizzare il proprio equipaggiamento abituarsi all’utilizzazione semplice del boccaglio, della maschera (sufficienti nella laguna).  i Centri subacquei insegnano le regole di sicurezza: mai immergersi da soli, mai immergersi la notte senza essere accompagnati da uno specialista, stare attenti alle correnti nelle “passe”, acquisire una certa disinvoltura nell’acqua, essere capaci di svuotare la maschera, imparare i segnali di base identici in tutti i paesi…

Con la pratica dello snorkeling nella laguna, si può contemplare uno spettacolo magnifico, si scoprono una miriade di pesciolini colorati e inoffensivi nel mezzo di coralli, anemoni di mare e alghe  al largo. E sempre meglio affidarsi a un centro d’immersioni, per l’esplorazione della laguna.

La maggior parte degli alberghi mettono a vostra disposizione un attrezzatura di base. Se siete in una pensione meglio portare il proprio materiale. Lo snorkeling non comportano nessun pericolo se si rispettano un certo numero di regole elementari. Avvisate sempre qualcuno quando partite per un’esplorazione della laguna. Sott’acqua non toccate la fauna e la flora lagunari per evitare di ferirvi o di distruggere il corallo. La laguna ha un ecosistema fragile. Certi coralli o crostacei possono causare punture dolorose. State molto attenti alle vostre pinne: non urtate i coralli che si rompono come vetro. Lasciate le conchiglie e i crostacei al loro posto, accontentatevi di osservarli nel loro ambiente naturale. Se incontrate delle tartarughe o delle razze, avvicinatevi lentamente, senza spaventarle. Il ministero locale dell’Ambiente gestisce un programma importante di protezione del nostro patrimonio oceanico.

Categorie: Attività

1 commento

SandroTis Buzzelli

SandroTis Buzzelli · 15 dicembre 2017 alle 18:46

Che dire si commenta da solo….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *